Comunicato stampa - DC 070 (2013)

17 maggio: Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia

Strasburgo, 16.05.2013 – In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia (IDAHO), il Segretario generale ha esortato gli Stati membri a combattere la discriminazione fondata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere.

“I reati di odio dettati da motivazioni legate all’orientamento sessuale o all’identità di genere costituiscono una violazione dei diritti umani fondamentali. Gli europei devono garantire il diritto alla libertà di espressione e di riunione pacifica. Alcuni Stati membri non dispongono ancora di leggi che vietano, in maniera esplicita o implicita, la discriminazione fondata sull’orientamento sessuale o l’identità di genere. Li incoraggio a compiere, con il sostegno del Consiglio d’Europa, i progressi necessari affinché le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender godano pienamente dei loro diritti fondamentali”, ha dichiarato il Segretario generale Jagland.

* * *

Informazioni generali

Il Consiglio d’Europa è in prima linea nella lotta contro la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere, in particolare per mezzo del Progetto LGBT, attualmente in corso. Nel 2010, il Comitato dei Ministri ha adottato una raccomandazione specifica che fornisce agli Stati membri un quadro generale per identificare i miglioramenti che devono ancora essere apportati. Il Comitato dei Ministri ha di recente esaminato i seguiti dati a questa raccomandazione negli Stati membri.

Contatto: Daniel Höltgen, Portavoce, cellulare +33 6 68 29 87 51


Direzione della Comunicazione del Consiglio d'Europa
Tel: +33 (0)3 88 41 25 60
Fax:+33 (0)3 88 41 39 11
pressunit@coe.int

www.coe.int

 



 Top